Dichiarazione di ITW sulla schiavitù moderna
e sulla tratta di esseri umani

La presente Dichiarazione si riferisce all’anno fiscale terminato il 31 dicembre 2018. Questa descrive le attività di Illinois Tool Works Inc. e delle sue controllate consolidate (la “Società”, “ITW”, “noi”, “suo”, “noi” e “nostro”) volte a eliminare la schiavitù e la tratta di esseri umani dalle sue attività e dalle catene di approvvigionamento.

Panoramica

ITW riconosce che l’impatto delle nostre attività si estende ben oltre le sedi operative.
Per massimizzare il nostro impatto positivo sul nostro mondo condiviso, ci impegniamo a promuovere la responsabilità lungo tutta la nostra catena del valore, grazie all’impatto dei nostri prodotti e tramite la nostra rete di fornitori globale.

La Società è un produttore globale di una gamma diversificata di prodotti e apparecchiature industriali con 87 divisioni in 55 paesi. La cultura di ITW è uno dei fattori chiave della nostra strategia aziendale e comprende i nostri valori fondamentali di integrità, rispetto, fiducia, rischio condiviso e semplicità. I nostri Valori fondamentali, comunicati in tutta l’azienda, richiedono i più elevati standard etici in tutte le interazioni con tutte le parti interessate.

Abbiamo preparato questa Dichiarazione su base combinata per rispettare sia il California Transparency in Supply Chains Act (legge sulla trasparenza della California in materia di catene di fornitura) e il Modern Slavery Act (legge sulla schiavitù moderna) del Regno Unito sia per la fruizione dalla nostra intera società, in quanto i nostri Valori fondamentali, il Codice di condotta dei fornitori, le Aspettative dei fornitori e la Dichiarazione sulla Politica sui minerali provenienti da aree di conflitto insieme forniscono il quadro di conformità generale relativo alla schiavitù e al traffico di esseri umani nella nostra intera azienda. Tuttavia, non tutte le entità che fanno parte della Società sono soggette al California Transparency in Supply Chains Act o al Modern Slavery Act del Regno Unito.

Riteniamo che i rischi della schiavitù e della tratta di esseri umani nelle nostre stesse attività siano remoti vista la natura delle nostre attività e della nostra forza lavoro, unitamente alle nostre politiche e procedure interne. Laddove siano stati identificati i rischi inerenti ai fornitori, come discusso di seguito, abbiamo stabilito procedure per mitigare i rischi della schiavitù e della tratta di esseri umani nelle nostre catene di approvvigionamento per i prodotti di tali fornitori.

Laddove possibile, cerchiamo di mantenere relazioni a lungo termine con i fornitori locali, per aiutarci a ottenere risorse più responsabili e ridurre il rischio di approvvigionamento da un fornitore che agisce in modo non etico.

Codice di condotta dei fornitori

La Dichiarazione dei principi di condotta di ITW impone il rispetto dei requisiti dei diritti umani in tutto il mondo, comprese le leggi ambientali, di salute e sicurezza che proteggono il benessere dei dipendenti e le leggi contro la schiavitù, la tratta di esseri umani e il lavoro minorile. La Dichiarazione dei principi di condotta di ITW si applica a tutti i nostri dipendenti e alle operazioni aziendali interne.

Inoltre, ITW dispone di un Codice di condotta dei fornitori che ritiene i nostri fornitori responsabili degli stessi standard di condotta stabiliti nella nostra Dichiarazione dei principi di condotta; proibisce espressamente ai nostri fornitori di assumere lavoratori di età inferiore a quella minima o di rifornirsi consapevolmente di fornitori coinvolti nella tratta di esseri umani. Il Codice di condotta dei fornitori richiede inoltre che i nostri fornitori si impegnino ragionevolmente a garantire che i loro fornitori al loro volta rispettino le nostre politiche. Ci aspettiamo che i nostri fornitori rispettino il Codice di condotta dei fornitori e non intraprendano consapevolmente attività con fornitori che violino le leggi sulla protezione dei diritti umani o sulla salute e sulla sicurezza umana.

Abbiamo anche pubblicato il documento Aspettative dei fornitori. Inoltre, le nostre Aspettative dei fornitori indicano che ci aspettiamo che i fornitori rispettino tutte le leggi e i regolamenti applicabili in tutto il mondo, compresi quelli relativi ai diritti umani e alle leggi contro la schiavitù, la tratta di esseri umani e il lavoro minorile.

Misure volte a mitigare la schiavitù e il rischio di traffico di esseri umani

Ci impegniamo nelle attività descritte di seguito per mitigare il rischio di schiavitù e la tratta di esseri umani nelle nostre catene di approvvigionamento.

Coerentemente con la nostra struttura operativa decentralizzata, le nostre singole imprese sono responsabili della verifica, della valutazione e della risoluzione dei rischi di schiavitù e tratta di esseri umani nelle loro catene di approvvigionamento, in base alla loro particolare attività e al loro profilo di rischio. Consapevoli dei diversi profili di rischio delle nostre imprese, abbiamo scelto di non adottare un approccio prescrittivo in quest’area di conformità poiché riteniamo che consentire alle singole aziende di adottare un approccio mirato e personalizzato per affrontare la schiavitù e il rischio di traffico umano sia più efficace di un approccio prescrittivo e le nostre unità operative devono operare in conformità con i nostri Valori fondamentali, la Dichiarazione dei principi di condotta di ITW, il Codice di condotta dei fornitori, le nostre Aspettative dei fornitori e le altre politiche e aspettative ITW. Inoltre, come descritto di seguito in “Internal Accountability and Training” (Responsabilità interna e formazione), nel 2018 abbiamo richiesto a un gruppo allargato di dipendenti oltre al nostro personale dedicato all’approvvigionamento globale di sottoporsi a una moderna e aggiornata formazione sulla schiavitù volta a mitigare il rischio di schiavitù nella nostra catena di fornitura e di pianificare lo svolgimento di attività dello stesso tipo periodicamente in futuro.

Valutazioni dei fornitori e dei rischi; verifica della catena di fornitura. Le nostre aziende valutano i potenziali fornitori durante la selezione dei fornitori e periodicamente in seguito sulla base della loro attività, del loro profilo di rischio e del loro ruolo nella nostra catena di fornitura. La valutazione può includere misure per valutare i rischi di schiavitù e traffico di esseri umani. Le misure adottate per valutare il rischio di schiavitù e traffico di esseri umani includono in genere la richiesta ai fornitori di compilazione di un questionario per i fornitori specificando le capacità del fornitore e richiedendo altre informazioni relative alla gestione generale della società fornitrice.

ITW svolge anche attività di contatto dei fornitori in relazione con le nostre inchieste sui paesi di origine di conflitti, conduce ricerche interne relative alla schiavitù e al rischio di traffico di esseri umani utilizzando risorse governative degli Stati Uniti e ONG e partecipa a gruppi di settore e impegni con le altre parti interessate. Come parte del nostro processo di valutazione del rischio dei fornitori, utilizziamo anche una lista di controllo del rischio della catena di fornitura proprietaria per i fornitori che ci guida nell’individuazione di quei fornitori con i più alti rischi di schiavitù e tratta di esseri umani. Inoltre, come descritto di seguito, richiediamo certificazioni dai fornitori più rischiosi.

Controlli.Prima di gestire operazioni con un fornitore, il personale di ITW può effettuare una visita presso il fornitore sul posto al fine di confermarne le capacità complessive e valutarne il rischio generale. Inoltre, dopo l’inizio dell’attività di cooperazione con un fornitore, le visite del fornitore in loco possono essere periodicamente eseguite dal personale ITW. Sebbene lo scopo specifico delle visite in loco non sia tipicamente quello di valutare la schiavitù e il rischio di traffico di esseri umani, la conformità agli standard aziendali relativi alla schiavitù e al traffico di persone nelle catene di fornitura viene trattata nell’ambito della valutazione complessiva del fornitore e riteniamo che le visite dei fornitori sul posto da parte del personale ITW scoraggino condizioni di lavoro ingiuste.

Termini del contratto. Alcuni dei nostri Termini e condizioni di acquisto standard prevedono che i fornitori diretti debbano rispettare tutte le leggi applicabili contro la schiavitù, la tratta di esseri umani e il lavoro minorile. I Termini e condizioni di acquisto richiedono anche che i fornitori diretti rispettino il nostro Codice di condotta dei fornitori.

Certificazioni del fornitore. Valutiamo i nostri prodotti acquistati rispetto all’elenco del Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti dei beni prodotti da lavoro minorile o lavoro forzato (U.S. Department of Labor’s List of Goods Produced by Child Labor or Forced Labor) per i paesi e i settori inclini alla schiavitù moderna per aiutare a identificare i fornitori ad alto rischio che ITW può utilizzare. Sulla base di questa valutazione, forniamo istruzione e formazione sul nostro Codice di condotta dei fornitori in modo esplicito con i possibili fornitori ad alto rischio identificati e chiediamo loro di firmare una dichiarazione di consapevolezza del e conformità al nostro Codice di condotta dei fornitori, comprese le disposizioni in materia di schiavitù e traffico delle risorse umane. Abbiamo ottenuto la certificazione di conformità dal 100% di questi potenziali fornitori identificati ad alto rischio.

Intendiamo richiedere una nuova certificazione annuale da parte di tutti i fornitori identificati ad alto rischio. Inoltre, richiediamo che i fornitori sostanziali che vendano prodotti che contengono i cosiddetti “minerali di conflitto” certifichino l’origine dei minerali per determinare se possano essere coinvolti o sostengano i conflitti in Africa centrale. Tali certificazioni sono in parte volte ad aiutare a identificare e mitigare il rischio di schiavitù, tratta di esseri umani, lavoro minorile e altre violazioni dei diritti umani.

Meccanismo di reclamo. La Società mantiene una linea di assistenza riservata per gli informatori tramite la quale tutti i dipendenti, i fornitori e altre terze parti possono segnalare la mancanza di conformità da parte di dipendenti, fornitori o appaltatori, anche in relazione alla schiavitù e alla tratta di esseri umani. Le informazioni di contatto per il nostro servizio di assistenza sono: http://www.itwhelpline.ethicspoint.com.

Responsabilità interna e formazione

Team di conformità. A livello aziendale, disponiamo di un Comitato per l’approvvigionamento responsabile (Responsible Sourcing Committee) che si riunisce regolarmente per trattare di diritti umani e altri argomenti relativi all’approvvigionamento responsabile. Anche i dipendenti delle nostre unità aziendali decentralizzate sono coinvolti in attività di conformità e hanno la responsabilità di garantire che stiano acquistando in modo appropriato, tendendo in considerazione i rischi connessi alla tratta di esseri umani nella catena di approvvigionamento.

Formazione e gestione della conoscenza. Il nostro personale dedicato all’approvvigionamento è formato sulle aspettative generali del fornitore, incluso il requisito di agire in modo etico e in conformità con il nostro Codice di condotta dei fornitori. Inoltre, abbiamo potenziato e ampliato la formazione sulla schiavitù moderna e la tratta di esseri umani e ora richiediamo sostanzialmente a tutti i dipendenti globali dedicati all’approvvigionamento, a tutti i dipendenti globali che lavorano con fornitori e clienti sulle richieste di minerali di conflitto e al nostro comitato per l’approvvigionamento responsabile, di sottoporsi a specifici corsi sulla schiavitù moderna destinati a generare consapevolezza ed esempi di buone pratiche, in particolare per quanto riguarda la mitigazione dei rischi all’interno delle nostre catene di approvvigionamento di prodotti, e a consentire in questo modo ai nostri professionisti dell’approvvigionamento di riconoscere meglio i segnali della schiavitù e della tratta di esseri umani e agire per rimuovere qualsiasi fornitore identificato come partecipante a tali attività. Disponiamo anche di un sito Web interno che contiene questa formazione e materiali aggiuntivi su questo argomento.

Certificazioni dei dipendenti. I dipendenti sono periodicamente tenuti a certificare la loro conformità alla Dichiarazione dei principi di condotta di ITW. Inoltre, la nostra formazione sulla schiavitù moderna, menzionata in precedenza, richiederà ai gruppi di dipendenti sopra descritti di sottoporsi periodicamente alla certificazione di conformità.

Per ulteriori informazioni sul nostro approccio alla responsabilità sociale d’impresa, consultare il nostro rapporto sulla responsabilità sociale d’impresae, disponibile all’indirizzo: https://www.itw.com/social-responsibility/

Esclusivamente per scopi di conformità con il Modern Slavery Act del Regno Unito, questa Dichiarazione è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione di ITW Limited e firmata da un amministratore di tale entità.

Giles Hudson, Director
19 marzo 2019